La prima volta dei Gunners…


arsenal1913.jpgIl 7 maggio 2006 è una data storica impressa nella mente di ogni tifoso dell’Arsenal ed appassionato di football. E’ infatti la data della chiusura definitiva di Highbury. Ma quando fu giocata la prima gara in questo mitico e purtroppo demolito stadio?


Per avere la risposta bisogna tornare ad un sabato del lontano 1913, precisamente il 6 settembre. Il Woolwich Arsenal milita in second division e si gioca la prima giornata di campionato stagione 1913/14. I gunners fanno il loro debutto in quello che diventerà la loro casa per 93 anni spostandosi dal sud-est di Londra alla periferia nord, ad Islington.
La partita è Woolwich Arsenal – Leicester Fosse. La stagione precedente, giocata al Manor Ground a Plumstead ( sud-est di Londra) era stata per il club molto amara, arrivato ultimo in first division con appena 18 punti in 38 gare con conseguente retrocessione. Ma perchè l’Arsenal si trasferì ad Highbury?
Nel 1910 il Woowlich Arsenal era stato sull’orlo della bancarotta salvato in extremis dall’uomo d’affari e politicante Henry Norris, all’epoca presidente del Fulham, che si mise a capo di un consorzio di businessmen di Londra finanziando il club. All’inizio Norris tentò una clamorosa fusione tra il Woowlich e lo stesso Fulham, nel tentativo di unire i tifosi dei due club per aumentare gli incassi delle partite. La Football League non diede il benestare all’unione e allora Norris cercò di portare l’Arsenal a giocare al Craven Cottage. La Football League si oppose di nuovo costringendo Norris a trovare una nuova casa ai gunners ed individuandola ad Islington, sul terreno della St.John’s Hall, nella periferia nord di Londra. La St.John’s Hall era originariamente chiamata Highbury College of Divinity ed era stata costruita nel 1825.

Ma anche qui Norris ebbe vita dura e solo dopo mesi di lunghe trattative ottenne l’autorizzazione a costruire sul terreno pagando una cifra spropositata per l’epoca: 20.000 sterline per 20 anni di affitto. Norris però fu sempre molto deciso nella sua intenzione di portare l’Arsenal ad Islington, ragionando in prospettiva e calcolando anche che quella zona a nord era facilmente raggiungibile con i trasporti pubblici, cosa che avrebbe portato molti tifosi in più allo stadio, aumentando di fatto le entrate finanziarie del club. Il magnate dovette prima subire le proteste dei tifosi del Woowlich Arsenal che non videro di buon occhio la prospettiva di spostarsi da sud-est a nord per seguire il club, e poi quelle di un gruppo di residenti di Highbury che non volevano uno stadio di football nella zona. Ma una volta ottenuti i sospirati permessi sul terreno da edificare partirono i lavori estivi diretti dall’architetto scozzese Archibald Leitch che fece costruire dapprima una piccola tribuna sul lato est, e poi gradualmente varie tribune attorno al resto del campo. L’intero impianto costò a Norris e ai vari finanziatori quasi 125.000 sterline, circa 8 milioni di sterline dei nostri giorni.


Il 6 settembre 1913 l’ Arsenal Stadium (Highbury) aprì i battenti ed una folla di circa 20mila persone, tra vecchi tifosi venuti da sud-est ed appassionati locali della periferia nord si presentò al debutto del Woowlich Arsenal nella nuova casa, che alla fine di quella stagione avrebbe ottenuto un ottimo terzo posto assumendo il definitivo nome di Arsenal Football Club lasciando la denominazione Woowlich.
Quei 20mila si ammutolirono quando l’attaccante inglese del Leicester Fosse Tommy Benfield mise il pallone alle spalle del portiere di casa Lievesley diventando il primo giocatore a segnare ad Highbury. Triste fu il destino di Benfield, che sotto le armi rimase ucciso durante la prima guerra mondiale, freddato da un proiettile di un cecchino su un campo di battaglia francese. Benfield spirò nel settembre 1918, ad appena due mesi dall’armistizio che sancì la fine della grande guerra.


A pareggiare i conti alla fine del primo tempo fu l’attaccante George “Geordie” Jobey ( giunto all’Arsenal proprio quell’anno ) che ebbe l’onore di entrare nella storia del club diventando il primo giocatore dei “cannonieri” a realizzare un goal nel nuovo stadio. Il primo tempo si concluse 1 a 1. Ad inizio ripresa però proprio Jobey ( che passò poi al Leicester avversario quel giorno ) si infortunò seriamente diventando curiosamente anche il primo giocatore uscito in barella ad Highbury e l’Arsenal fu costretto a giocare quasi tutta la ripresa in 10 uomini (all’epoca non esistevano le sostituzioni). Nonostante ciò lo scozzese Archibald Devine riuscì a realizzare, con un penalty, per i padroni di casa, facendo felici i 20mila paganti. L’Arsenal vinse 2 a 1 e quella fu la prima di tante vittorie sul terreno leggendario di Highbury…

 

6 Settembre 1913, Division Two, Arsenal Stadium – Highbury Spett.: 20,000

Woolwich Arsenal 2
Jobey, Devine (pen)

Leicester Fosse 1
Benfield

Arsenal: Lievesley, Shaw, Fidler, Grant, Sands, McKinnon, Greenaway, Hardinge, Jobey, Devine, Winship.

Leicester Fosse: Brebner, Clay, Currie, McWhirter, Harrold, Burton, Douglas, Mills, Sparow, Benfield, Waterall.

 

Scritto da Chris Cesarini

Fonte: Arsenal.com e vecchi match programme dell’Arsenal F.C.

Christian Cesarini

Grande esperto di Calcio Inglese e autore di due Best Seller: English Football Days e Swinging Football
Christian Cesarini

Latest posts by Christian Cesarini (see all)

Lascia un commento