Quando l’ Arbroath entrò nella storia…


arbroath1885.jpg
Il 12 settembre del 1885, l’Arbroath, club scozzese, scrisse una pagina di storia del calcio mondiale, battendo al 1° turno di Scottish Cup il Bon Accord per 36-0 e stabilendo un record che resiste fino ai nostri giorni. La storia racconta che il Bon Accord Club era una squadra di Cricket di Aberdeen, che si trovò per errore a disputare la Scottish Cup al posto dell’Orion FC , altro club di Aberdeen. Tutti erano pronti a scommettere su una larga e agevole vittoria dell’Arbroath; così fu e nonostante quella fosse un’epoca in cui era abbastanza facile che le partite finissero con un elevato numero di reti nessuno prima della gara pensò all’eventualità di un così largo punteggio.
L’Arbroath chiuse il primo tempo sul 15-0 e nella ripresa segno altre 21 reti. E se l’arbitro Dave Stormort non avesse annullato 7 goal per varie irregolarità la partita sarebbe finita 43-0!
Ma la vera curiosità della partita fu che il portiere dell’Arbroath Sir Jim Milne non toccò mai il pallone e passò la maggior parte della partita sotto l’ombrello di un tifoso per coprirsi dalla pioggia battente. L’altro portiere, un certo Douglas, passò invece un pomeriggio decisamente peggiore.
Il 18enne John Petrie segnò 13 reti, altro record che resiste tutt’ora.
L’Arbroath superò poi altri due turni superando per 9-1 il Forfar e per 7-1 l’East End di Dundee, per poi arrendersi per 5 a 3 al 4° turno contro il più quotato Hibernian.
 In quella stagione i Lichties disputarono 42 partite vincendone 26 e perdendone 11. Il tutto a fronte di 178 reti fatte e 81 subite.
 
Attualmente il club gioca nella terza divisione della Scottish Football League.
 
 
 
Nella foto l’Arbroath nella stagione 1884/1885
 
 
Scritto da Hibees 1875 
Christian Cesarini

Christian Cesarini

Grande esperto di Calcio Inglese e autore di due Best Seller: English Football Days e Swinging Football
Christian Cesarini

Articoli correlati