Storia simbolo e colori Liverpool


Di Remus

liverbird.jpgOriginariamente il Liverpool FC aveva colori sociali molto simili a quelli dell’altra squadra della città, l’Everton. Nelle stagioni 1892-94 i futuri reds giocarono infatti con una maglia bicolore bianco-celeste! Nel 1894 si passò al rosso per le maglie mentre calzoncini e calzettoni erano rigorosamente bianchi. Nel 1901 fu adottato come simbolo societario il “Liver Bird”, uccello mitologico riprodotto sul municipio della città. Ad oggi si è ancora incerti a che “specie”appartenga il “liver bird”, per molti è un grifone per altri un cormorano.

Il “Liver Bird”però apparirà sulle maglie dei reds soltanto nella stagione calcistica 1957-58, posto in un grande e ben visibile scudetto bianco, rimanendo inalterato fino alla stagione 1970.
Nel 1964 poi ci fu un altro grande cambiamento nella divisa del Liverpool: venne abbandonato del tutto il bianco ed anche i calzoncini ed i calzettoni diventarono rossi. L’iniziativa fu merito fu di Bill Shankly, manager dell’epoca.


Dal 1970 al 1976 sulle maglie dei reds il “Liver Bird” divenne grigio con sotto di esso la lettere L.F.C.(Liverpool Football Club) e venne accantonato l’enorme e bellissimo scudo bianco.
Dal 1976 al 1985 il “mitico” simbolo mantenne la stessa forma del precedente ma cambiò colore diventando giallo. Con questo “liver bird yellow” cucito sulla maglia il Liverpool ottenne i maggiori successi, in patria ed in Europa.
Poi arrivò la tragedia Hillsborough ed il simbolo dei reds cambiò di nuovo: il tradizionale “Liver Bird” all’interno di uno scudo, il tutto sormontato da una stilizzazione dell’ingresso del mitico Anfield, dedicato a Shankly, con la scritta You’ll Never Walk Alone, la più bella ed emozionante canzone da stadio di sempre, nonchè inno dei reds. Ai lati dello scudo vennero inoltre poste delle fiamme. in ricordo delle vittime di Hillsborough.
Nella foto il liver bird

Christian Cesarini

Grande esperto di Calcio Inglese e autore di due Best Seller: English Football Days e Swinging Football
Christian Cesarini

Latest posts by Christian Cesarini (see all)

Lascia un commento